Dispositivi di traduzione degli indirizzi di rete (NAT)

I dispositivi di traduzione degli indirizzi di rete (NAT) consentono di configurare le stesse impostazioni di rete per più macchine su una singola linea, facilitando il supporto da remoto tramite connessione VPN. I dispositivi NAT consentono di adattare le macchine alle configurazioni di rete specifiche senza richiedere modifiche lunghe, complicate e costose. Pertanto, i sistemi di controllo con impostazioni identiche comunicano tramite reti Ethernet senza necessità di riconfigurazione delle impostazioni.

Dispositivi di traduzione degli indirizzi di rete (NAT) serie 9300
  • Cenni generali
  • Selezione prodotti
  • Specifiche
  • Documentazione
  • Risorse

Caratteristiche

Dispositivi serie 1783-NATR

  • Utilizzo della semplice traduzione 1:1 degli indirizzi di rete (NAT) per la mappatura degli indirizzi IP nella sottorete della macchina agli indirizzi IP nella rete di controllo (supporto di un totale di 32 mappature della traduzione)
  • Supporto delle topologie di rete lineare e ad anello a livello di dispositivi nella rete delle macchine
  • Configurazione possibile tramite pagina Web o profilo Add On su foglio dati elettronico
  • Backup e ripristino dei dispositivi semplificati tramite scheda SD che memorizza la configurazione
  • Reinstradamento di alcuni protocolli, come CIP, ICMP, HTTP, DNS per una connessione di rete stabile

Dispositivi serie 9300-ENA

  • Traduzione degli indirizzi IP Ethernet per un totale di 128 dispositivi
  • Strumento di individuazione della rete integrato con un server DHCP per l'analisi e la configurazione dei dispositivi della rete locale
  • Supporto di schede SD per configurazione iniziale e backup/ripristino
  • Guide integrate per agevolare l'utilizzo
  • Blocco invio dati e traffico sulla rete multicast bidirezionale
  • Comprendente applicazione Virtual Private Network con funzione login per accesso remoto sicuro