Loading

Blog

Recent ActivityRecent Activity

Siete pronti per i sensori intelligenti?

Senza una visibilità continua e costante delle macchine installate in fabbrica è impossibile mantenere produttività ed efficienza a livelli sempre ottimali o evitare fermi macchina non pianificati e perdite di produzione.

I sensori tradizionali possono trasmettere solo una limitata quantità di informazioni e mancano della capacità di fornire dati diagnostici o parametrici che possano essere scambiati con un controllore. Una soluzione integrata con sensori intelligenti fornisce invece tutti i dati necessari a ottenere un'immagine completa dello stato di un'azienda, in ogni momento.

Parte integrante della Connected Enterprise, i sensori intelligenti consentono di accedere facilmente a dati utilizzabili e contestualizzati che possono contribuire a massimizzare l'efficienza globale delle apparecchiature (OEE) e la durata media fra due guasti (MTBF) riducendo, tra l'altro, il tempo medio di ripristino (MTTR) delle macchine.

Ma come fate a sapere se passare ai sensori intelligenti è la scelta giusta per la vostra attività?

È arrivato il momento di scoprirlo!

I sensori che richiedono frequenti interventi di pulizia sono i primi candidati a un aggiornamento ai sensori intelligenti. Negli ambienti industriali polverosi e sporchi, ad esempio, le lenti dei sensori fotoelettrici vengono spesso ricoperte da depositi di particelle e, per mantenere prestazioni ottimali, hanno quindi bisogno di una pulizia frequente.

Queste applicazioni potrebbero trarre grande vantaggio dalle tecnologie di rilevamento intelligente e sfruttare la diagnostica intrinseca per avvisare il personale di manutenzione che, nonostante sporca, la lente può ancora rilevare la presenza/assenza degli oggetti.

Col passare del tempo, tuttavia, i depositi potrebbero accumularsi a un punto tale da non permettere al sensore di rilevare il target.

Quando si utilizzano sensori intelligenti, il team di manutenzione viene avvisato prima che si verifichino problemi sulla macchina e può così provvedere alla pulizia dei sensori durante il normale ciclo di manutenzione. Questo ha effetti estremamente positivi perché PREVIENE efficacemente i fermi macchina.

Lo stesso vale per i sensori di prossimità nelle applicazioni in cui sono presenti scorie di saldatura o altri materiali metallici che possono accumularsi sulla superficie del sensore.

Anziché aspettare che si verifichi un problema o addirittura il fermo di tutta la linea, l'operatore riceve degli avvisi sulle zone della macchina da controllare durante la normale manutenzione.

Calcolare il costo dei fermi macchina legati a danni e malfunzionamenti dei sensori e confrontarlo a quello di un sistema costituito da sensori intelligenti è la chiave per determinare se il passaggio a questa tecnologia è la cosa giusta per voi. Non siete ancora sicuri che i sensori intelligenti valgano l'investimento?

Per saperne di più, partecipate al nostro webinar e non perdetevi i futuri post dedicati ai sensori intelligenti.


Kevin Zomchek
Kevin Zomchek
Business Manager, Rockwell Automation
Kevin Zomchek
Subscribe

Subscribe to Rockwell Automation and receive the latest news, thought leadership and information directly to your inbox.

Consigliato