Loading

Blog

Recent ActivityRecent Activity

E-learning: provatelo e non ve ne pentirete

Volete dimostrare il vostro valore in quanto dipendenti o collaboratori, aiutare la vostra azienda a raggiungere e superare le previsioni di produzione e sentirvi soddisfatti del lavoro che svolgete. Ma quando si lavora in un luogo in cui la produzione continua rappresenta la massima priorità e dove le distrazioni quotidiane sono tante, come trovare il tempo per la formazione? Specie in uno stabilimento a corto di personale per via del gap di competenze industriali?

Il tempo non sembra mai essere abbastanza

Apprendimento continuo, formazione, ampliamento delle proprie competenze professionali: capita fin troppo spesso di dover rimandare alla prossima volta. Dopotutto, una giornata ha solo 24 ore – tempo che già sembra non bastare, tra la vita privata e quella lavorativa.

Eppure, a tutti noi è capitato di avere una brutta giornata, del tipo che mette a dura prova la nostra pazienza e le nostre conoscenze mentre ci troviamo ad affrontare un’emergenza per la quale avremmo voluto essere più preparati. Tutti conosciamo i problemi che derivano dall’arresto inaspettato della linea di produzione. E se la persona responsabile di contribuire al suo ripristino siete proprio voi, conoscete bene anche lo stress e la pressione associati a tale responsabilità. Magari avrete avuto l’impressione di poter fare meglio di così – se solo aveste saputo come.

In quanto tecnici di automazione e responsabili o addetti alla manutenzione, le vostre abilità risiedono nelle vostre conoscenze e i vostri limiti nella loro mancanza. Più cose conoscete e sapete fare, meglio sarete in grado di rimediare rapidamente agli eventi imprevisti.

e more you know and are able to do, the better equipped you are to quickly remedy unexpected events. 

Il paradigma sta cambiando

La buona notizia è che da oggi esiste un metodo di formazione su misura per il vostro stile di vita dinamico. Il modello tradizionale, che prevede il trasferimento fisico del personale in un altro luogo per una o più giornate trascorse in classe e a riempire scartoffie si sta finalmente evolvendo. Le moderne tecnologie consentono di assimilare le preziose nozioni che vi servono in breve tempo, quando vi risulta più comodo. Si tratta di un aspetto a dir poco fondamentale, dato che i dipendenti hanno in media soltanto otto minuti alla settimana da dedicare all’apprendimento.

Sebbene la tradizionale formazione pratica con l’istruttore non stia scomparendo, adesso è possibile associarla a un tipo di formazione più flessibile e facilmente accessibile su richiesta. Ecco alcuni termini destinati a diventare di uso comune:

  • E-learning: il termine “e-learning” include molti metodi diversi e offre un approccio misto e personalizzabile. Con l’e-learning, la formazione può avvenire in qualsiasi luogo e momento.
  • Microlearning: questo termine fa riferimento a brevi moduli incentrati su argomenti, prodotti e sistemi molto specifici. Il microlearning può rappresentare un ottimo modo per ripassare e introdurre nuovi argomenti. Con l’ingresso delle nuove generazioni nel mondo del lavoro, la possibilità di accedere a metodi di e-learning che rispecchiano le attuali modalità di consumo dei contenuti sarà sempre più importante.

Con l’e-learning siete voi a stabilire il ritmo da seguire, controllando così la vostra esperienza in prima persona. Potete interrompere e riprendere la formazione, scorrere i contenuti per trovare ciò che vi serve e ripetere i moduli che ritenete di dover approfondire. Proprio come i servizi di streaming hanno cambiato il modo in cui guardiamo la TV, l’e-learning sta cambiando il modo in cui i dipendenti ricevono la formazione di cui hanno bisogno.

L’importanza di un fornitore di e-learning affidabile

Quando volete sapere qualcosa sull’attore di un film o scoprire come si cucinano le enchiladas, è facile affidarsi a un motore di ricerca per trovare la risposta. Ma quando si tratta di formazione, è sconsigliabile utilizzare un motore di ricerca per trovare informazioni in un forum o sui social media. Non solo è difficile verificare la legittimità delle fonti, ma si tratta anche di un tipo di formazione non ufficiale che non si può aggiungere al curriculum. Inoltre, non preferireste evitare di sprecare tempo prezioso nelle ricerche, ottenendo invece le informazioni direttamente dalla fonte? Il punto è che quando c’è in ballo la sicurezza del vostro stabilimento e dei vostri colleghi, non è il caso di prendere scorciatoie.

Ora che siete pronti a dedicarvi all’e-learning, cosa fare?

  1. Trovate il tempo. Se non siete ancora sicuri di come fare a trovare il tempo, iniziate dedicando alla formazione 10 minuti alla settimana. Magari in pausa pranzo o durante un momento tranquillo nel pomeriggio. Dando la priorità alla formazione, date la priorità anche a voi stessi, gettando le basi per migliorarvi e tenervi stretto il vostro lavoro.
  2. Fate ciò che funziona meglio per voi. Con i diversi tipi di formazione disponibili, avete la possibilità di scegliere il tipo di formazione e i corsi più adatti a voi.
  3. Non smettete mai di imparare. L’apprendimento e lo sviluppo richiedono un impegno costante e devono progredire al di là dei singoli moduli di e-learning. Continuate a fare pratica e a lavorare sulle vostre competenze professionali, cercando nuovi modi per crescere.

Brian Fortney
Brian Fortney
Training Business Product Manager, Rockwell Automation
Brian Fortney
Subscribe

Subscribe to Rockwell Automation and receive the latest news, thought leadership and information directly to your inbox.

Consigliato